Windows Xp veloce su compact flash supera linux



Con la Ia necessità di costruire media center o muletti ad unico scopo e di dimensioni ridotte,  (vedasi i mini pc della sezione modding) ho docuto istallare windows xp su compact flash. Risultato?
Windows lentissimo nelle cose + banali, anche premendo il tasto destro ed anche dotandolo di una compact flash iperveloce.
Si possono fare diverse cose:
- Disabilitare la memorizzazione dell'ultimo accesso (Last Access Timestamp)
- abilitare il superfetch
- disabilitare la lettura dello swap file
- disabilitare gli effetti grafici
- disattivare la ricerca di rete
- diminuire il numero di programmi in avvio automatico
- disattivare il servizio di indicizzazione
- pulire e deframmentare il registro di windows

Inoltre se si usano come memoria di massa delle "flash"(Disk On Module, Compact Flash, ecc...), queste hanno un numero limitato di riscritture ("invecchiano") per cui nasce l'esigenza di ridurre o, meglio, eliminare, la scrittura sul disco.

Eppure non va! Linux su chiavetta USB è sempre più veloce, perchè viene caricato nella RAM, e allora?
Enhanced Write Filter

Microsoft ha così confezionato un primo filtro a livello di partizione di disco (EWF = Enhanced Write Filter), una soluzione  tecnologica tanto sofisticata quanto di semplice utilizzo:
  • quando un'applicazione richiede una lettura da disco, il filtro esegue la lettura e la restituisce all'applicazione;
  • se l'applicazione aggiorna il contenuto letto con una scrittura, il filtro memorizza l'area della partizione interessata in un area di memoria (overlay);
  • se l'applicazione rilegge un informazione che è stata aggiornata in memoria, questa gli viene restituita dal filtro leggendola dall'overlay.
In questo modo l'applicazione non soltanto non va modificata in nessun modo, ma non si accorge neanche che il disco NON è stato aggiornato fisicamente. Al prossimo boot le correzioni vengono perdute, la flash (se la parte protetta era in flash) non è "invecchiata" e il suo contenuto non è stato modificato. Una volta che attiviamo il filtro il sistema è congelato. Possiamo scaricare 2000 files ed istallare diversi programmi ma riavviando il pc sarà tutto come prima, immodificato!
Questa soluzione è ottimale se si può ragionare a livello di muletto: quindi si ha un  una flash con SO e la si protegge e un secondo hard disk, portatile ad esempio, si lascia libero di aggiornarsi. 
Se invece si ha qualche motivazione per cui si avrebbe bisogno di poter salvaguardare le modifiche fatte ai singoli file all'interno di una partizione (es: un applicativo di terze parti che salva i suoi dati in una determinata cartella), Microsoft mette a disposizione un secondo filtro a livello di file system (FBWF = File Based Write Filter), che permette di proteggere l'intero file system "tranne" una o più cartelle (o uno o più file di una cartella). 
Un discorso analogo viene fatto con il Registry Filter: quando è attivo, tutte le modifiche fatte al registro di Windows non sopravvivono al prossimo boot, "tranne" quelle specificate nella configurazione di questa funzione.

Come fare
Collegare una compact flash con adattatore sata alla scheda madre
Scaricare ed istallare windows xp faster da qui  http://hackerpc.forumcommunity.net/?t=17036545
Scaricare ed istallare ESWtool (download)
Istallare i drivers EWF
Infine cliccare su minimize disk writes
Enjoy




Inconvenienti e come risolverli
Il filtro di scrittura in generale viene dall'esigenza di protegge il sistema operativo da qualsiasi tipo di intervento sia da parte di qualche agente esterno sia da parte dello stesso utente finale. Ma ciò comporta che non possiamo istallare ulteriori applicazioni.
quindi con dei semplici comandi dal prompt dei comandi disattiviamolo, istalliamo ciò che vogliamo e lo riattiviamo!

EWFMGR C: Mostra lo stato del filtro
EWFMGR C: -ENABLE -> abilita filtro
EWFMGR C: -COMMITANDDISABLE -> disabilita filtro
EWFMGR C: -COMMIT -> applica modifiche sul disco






Post più popolari

Elenco blog consigliati

Contattami

Nome

Email *

Messaggio *

Follow by Email

Archivio blog