Audio switch in windows 7

Computer collegato al televisore e vedendo un film dovete cambiare periferica audio?
troppi passaggi?

ecco una utilità per uno switch rapido che resta in tray
http://www.2shared.com/file/QfcDZ8Vm/AudioSwitcher.html?
funziona con windows 7 e non necessita di istallazione


Casse single USB

Casse single USB

  • senza alimentazione estena. Bus di alimentazione USB
  • senza presa jack
  • senza scheda audio
  • completamente nascoste dentro al pc in caso di presenza di porta usb interna
  • il case gli funge da cassa di risonanza
  • Design compatto, ideale anche per il trasporto con i netbook

Caratteristiche
Voltaggio: 5V
Out Put: 0,5 x 2


 

Overclock Intel Core 2 quad


Guida all'overclock su Sistemi Intel Core 2 Duo - Core 2 Quad

Con il termine "overclock" si intende la pratica di far lavorare i componenti hardware sopra le specifiche dettate dai produttori, al fine di ottenere prestazioni superiori.

L'overclock della CPU

La CPU è il nocciolo del sistema, ciò che più spesso viene overcloccato per ottenere prestazioni superiori. L'overclock della CPU spesso aumenta anche le prestazioni grafiche di un PC, perchè rende il processore in grado di inviare una maggiore quantità di dati alla GPU.

Le dimensioni degli Intel Core 2 Duo o Core 2 Quad sono di circa 9 centimetri quadrati. Ciò comporta che in questa superfice irrisoria viene prodotta una quantità di calore crescente al crescere della percentuale di overclock, calore che deve essere allontanato velocemente ed efficientemente vista la superficie. Per questo, oltre certe soglie, è necessario passare al liquido, poi al ghiaccio secco ed infine all'azoto liquido. 
In questa guida tuttavia verrà esposto come ottenere un overclock stabile in daily, con un raffredamento ad aria.

La frequenza di una CPU è composta da:
FSB Interno x moltiplicatore

L'FSB esterno, invece, è l'FSB Quad-Pumped Intel con il quale la CPU comunica con i moduli delle RAM. Ad esempio le CPU con FSB interno 266 avranno FSB esterno 1066, quelle con FSB interno 333 Mhz avranno FSB esterno 1333 Mhz e così via.
La scelta della scheda madre e della CPU deve proprio tenere conto di questo importante parametro.
  
All'innalzarsi della frequenza della CPU essa richiederà sempre maggiore voltaggio e ciò comporterà la necessità di alzare il Vcore per ottenere stabilità.

Innalzando il Vcore ed aumentando il consumo di energia da parte della CPU si genererà un aumento anche del calore da dissipare.

Per questo, sconsiglio con un raffredamento ad aria di andare sopra gli 1,35 V per le CPU a 45nm e sopra gli 1,40\1,45 V per le CPU a 65 nm. 

    L'overclock sui Core 2 Duo e sui Core 2 Quad

    L'overclock ed i Core 2 Duo - Core 2 Quad sono ormai diventati un tutt'uno. Essi salgono molto facilmente e permettono di raggiungere ottime frequenze anche ad aria.  Ciò che caratterizza l'overclock di queste CPU è che il moltiplicatore è bloccato verso l'alto: Ad esempio un E6300 ha un moltiplicatore bloccato verso l'alto a 7x. Ciò significa che potremo abbassare il moltiplicatore sotto i 7x, ma non superare questa soglia.

    Intel ha utilizzato, infatti, questo parametro per suddividere le CPU della stessa serie nelle varie fasce di prezzo.

    Nell'overclock, quindi, bisogna agire esclusivamente sull'FSB o, al massimo, sul moltiplicatore verso il basso.

    Intel ha creato anche una serie Core 2 Extreme con moltiplicatore sbloccato. Sicuramente, però, i prezzi di questa serie sono estrememante elevati. Di conseguenza, toccherà agire sul FSB 
    Descrizione: http://www.pcsilenzioso.it/forum/images/smilies/figo.gif.

    Per visualizzare i miglioramenti 
    useremo CPU-Z.
    Differenze tra CPU a 45nm e a 65nm

    Le CPU a 45nm hanno una dimensione ed una spaziatura dei transistor inferiore rispetto a quelle a 65nm, ovvero un processo produttivo più “preciso”, elettronicamente parlando.

    Le CPU a 45nm produrranno meno calore, consumeranno meno e saliranno meglio in overclock, ma sono molto più sensibili ai voltaggi!
    Esse generano un calore sempre maggiore allontanandoci dalle specifiche e soprattutto sono molto più soggette al deterioramento.

    Se con un Q6600 si stava a 3,6 Ghz con 1,45 V con un deterioramento molto lento, applicare questo voltaggio su un E8600 per toccare i 4,8 Ghz corrisponde ad un processo di deterioramento molto più rapido!

    Questo deterioramento che si manifesterà in:
    • Incapacità della CPU di mantenere stabilmente una frequenza con lo stesso Vcore nel tempo. Ad esempio, tenendo un E8600 a 5 Ghz con 1,45\1,5 V di Vcore comporterà in archi di tempo relativamente brevi la necessità di un voltaggio sempre maggiore.
    Le caratteristiche della scheda madre: Chipset Intel

    Per l'overclock di una CPU Intel consiglio vivamente l'uso di una scheda madre con Chipset Intel, preferiti tra tutti l'X38 o l'X48. Nota importante per le schede madri con Chipset Intel sono gli "FSB Strap" che esse permettono di impostare, da cui dipendono i divisori.
    I divisori non sono altro che dei rapporti, dei rapporti che ci dicono proprio che rapporto aritmetico c'è tra l'FSB interno del processore e la frequenza I/O delle RAM. 

    Bisogna in questo caso tenere conto di 3 elementi:
    • Le RAM DDR2 o DDR3 possiedono un loro clock interno. Questo clock interno ci fornisce la frequenza I/O delle RAM moltiplicandolo per 2 (nel caso le memorie sono DDR2) o per 4 (nel caso le memorie sono DDR3)
    • La frequenza I/O moltiplicata per 2 ci dà la frequenza effettiva dei moduli, siano essi DDR2 o DDR3
    • Le RAM DDR3 possono di conseguenza ottenere frequenze I/O e frequenze operative più elevate.
    I divisori sono il rapporto tra:
    FSB interno della CPU : Frequenza I/O delle RAM

    Il divisore dipende nei chipset Intel di ultima generazione dal "FSB Strap to Northbridge" selezionato.

    Un chipset Intel X48, ad esempio, presenta quattro possibili strap:
    • 200 Mhz. Ad esso corrispondono i divisori 3:5 e 1:2
    • 266 Mhz. Ad esso corrispondono i divisori 4:5 - 2:3 - 1:2
    • 333 Mhz. Ad esso corrispondono i divisori 1:1 - 5:6 - 5:8
    • 400 Mhz. Ad esso corrispondono i divisori 1:1 - 3:4
    Ad esempio, con i vari strap, otteniamo (impostando l'FSB della CPU a 266 Mhz):
    • Strap 200 Mhz: DRAM Frequency 887 Mhz - 1064 Mhz
    • Strap 266 Mhz: DRAM Frequency 667 Mhz - 800 Mhz - 1066 Mhz
    • Strap 333 Mhz: DRAM Frequency 533 Mhz - 639 Mhz - 852 Mhz
    • Strap 400 Mhz: DRAM Frequency 532 Mhz - 709 Mhz
    • Strap AUTO: Tutti i precedenti valori.

    •  Overclock!


    Ricordo che ogni parametro lasciato su AUTO sarà impostato dalla scheda madre.

    Passaggio da E6400 a Q9400
    Da 2 a 4 core, cache L2 da 2 a 6 mb, frequenza di partenza da 2,16 a 2,66 Ghz


     
      Primo passo: default 2.6 Ghz

      FSB impostato da Bios: 333 Mhz
      Moltiplicatore impostato da Bios: 8x
      DRAM Frequency da Bios: 666 Mhz
      Frequenza Effettiva: 2,66 Ghz

      Secondo passo: 3,2 Ghz


      FSB impostato da Bios: 400 Mhz
      Moltiplicatore impostato da Bios: 8x
      DRAM Frequency da Bios: 800 Mhz
      Frequenza Effettiva: 3,2 Ghz
      .......................................................

      Terzo passo:  Ghz


      FSB impostato da Bios: 400 Mhz
      Moltiplicatore impostato da Bios: 8x
      DRAM Frequency da Bios:  Mhz
      Frequenza Effettiva: Ghz
      Arrivo: Ghz


      FSB impostato da Bios: 490 Mhz
      Moltiplicatore impostato da Bios: 8x
      DRAM Frequency da Bios:  Mhz
      Frequenza Effettiva:  Ghz

      Accelerazione harware

      Accelerazione hardware: 

      bisogna abilitarla per sfruttare la scheda video!

      L’accelerazione hardware via GPU permette di sgravare notevolmente il compito del processore facendo deviare i calcoli sulla scheda video. In questo modo anche computer poco potenti possono visualizzare filmati in alta definizione.
      I formati e i codec supportati sono potenzialmente molteplici, tuttavia la loro compatibilità con l’accelerazione hardware via GPU dipende essenzialmente da due fattori in questo caso: la combinazione splitter-filtro di decodifica e la scheda video.
      Lo splitter è il software che si occupa di de-muxare  il file durante la riproduzione nelle singole tracce audio, video, ed eventuali sottotitoli e menu interattivi. Questo componente è fondamentale, poiché non tutti gli splitter esistenti sono compatibili con l’accelerazione hardware via DXVA.
      Per quanto riguarda la scheda video essa deve avere tra le caratteristiche il supporto alle specifiche DXVA, in quanto solamente negli ultimi anni i produttori di GPU (ATI/AMD, NVIDIA e ora anche Intel), si sono preoccupati di supportare a pieno le specifiche DXVA, mentre precedentemente tale compatibilità era solo parziale o del tutto assente.
      Una volta che si disporrà sia di uno splitter che di una scheda video compatibili, il proprio PC sarà in grado di sfruttare l’accelerazione hardware via GPU per la riproduzione dei formati video più diffusi come MKV, AVI, VMW, MPG.
      Abilitare l’accelerazione hardware varia a seconda del player multimediale che intendiamo usare: alcuni player multimediali devono appoggiarsi ai codec installati nel sistema, mentre altri li hanno già integrati e a seconda del programma possono o meno andare in conflitto con eventuali codec già installati.
      Prendiamo ora in esame entrambe le situazioni, in modo da fornire una guida di riferimento più valida e ampia possibile.


      Windows Media Player e 
      Windows Media Center
      Windows Media Player dispone di un numero limitato di codec, e non è in grado di supportare nativamente l’accelerazione hardware eccezion fatta per i video in formato WMV dalla versione 11 in poi.
      NB: per i filmati in WMV accertarsi che l’opzione Attiva accelerazione video DirectX per file WMV sia abilitata (Strumenti > Opzioni > Prestazioni).

      Media Player Classic Home Cinema 
      Media Player Classic Home Cinema è un player multimediale gratuito in grado di leggere un numero elevatissimo di formati video e audio e compatibile con l’accelerazione hardware via GPU.
      In questo link trovate la procedura con tanto di figure su come abilitarla
      VLC Media Player
      Attualmente VLC Media Player  è compatibile  con le specifiche DXVA e fornisce un accelerazione hardware di qualità e prestazioni migliori ad altri player come MPC-HC.
      Ecco come abilitarla:





      Prova sul mio E6400 a 3 ghz con AMD sapphire hd 6570

      Non abilitata:              CPU: 25-35%            GPU Clock 250 Mhz       GPU load: 0-5%

      Abilitata                      CPU: 5-10%              GPU Clock 650 Mhz       GPU load: 5-45%



      Gladinet


      Gladinet Cloud Desktop per SkyDrive, Google, Box


      Facciamo il backup di tutti i documenti e le fotografie! Gladinet Cloud Desktop è una comoda utility per gestire lo spazio messo a disposizione dagli svariati servizi cloud oggi disponibili 


      Google ha basato tutto il proprio business sulle soluzioni in cloud offerte in forma gratuita; lo stesso sta facendo Microsoft con Office 365. Ma oltre ai nomi citati, l'elenco delle società che offrono queste genere di servizi è lungo e molte si rivolgono alla sola utenza business. 
      Con questo software si ha a propria disposizione una vera e propria console per gestire i vari servizi cloud. Una semplice procedura permette di selezionare tra un'ampia gamma di servizi adatti all'utenza consumer e professionali, e per ognuno di essi sarà necessario inserire le credenziali di accesso. Tra le opzioni disponibili figurano i servizi SkyDrive di Microsoft e varie opzioni di Amazon, solo per citare i nomi più conosciuti. Lo spazio per l'archiviazione dei dati viene mappato come una unità di rete, quindi l'accesso a tale risorsa risulta molto più semplice utilizzando i vari strumenti disponibili sul PC. 
      Il vantaggio principale offerto da Gladinet Cloud sta nella possibilità di gestire l'upload o il download di singoli elementi o intere cartelle direttamente dalle risorse del sistema.
      Il software è in grado di gestire eventuali backup di cartelle locali salvando i dati su risorse in cloud, oppure è possibile delegare a Gladinet Cloud Desktop il compito di mantenere sincronizzate alcune cartelle locali con quelle in cloud. Scegliendo quest'ultima opzione si potranno tenere sincronizzati tra loro anche più PC trovando nello spazio in cloud un valido aiuto.

      News: 
      - disponibile anche in versione portable.
      - non sicronizza più gli account Google .


      Micro e Mini USB

      Micro e Mini USB

      Quanti cavi diversi ci vogliono...

      Wireless Media Stick


      Film, musica, foto in qualsiasi apparecchio dotato di usbE' senza fili: Il Wireless Media Stick ™ utilizza il router wireless esistente per lo streaming in qualsiasi punto della casa.E 'portatile! Guardate un film in TV, musica nello stereo  o inseritelo in una cornice e mostrate le vostre foto.Non è esigente! Usalo sulla maggior parte dei lettori multimediali Ha la memoria virtuale! La rete fa la memorizzazione

      Che cos'èLetto come un flash drive USB, consente a qualsiasi dispositivo dotato di porta USB di riprodurre i file memorizzati sul vostro PC / Mac / NAS. Condividere i file memorizzati in modalità wireless da qualsiasi computer della rete domestica a qualsiasi televisore, lettore Blu-ray, lettore DVD, stereo, cornice digitale o Playstation 3 e Xbox 360 dotato di porta USB. Il dispositivo legge la Wireless ™ Stick come un flash drive tuttavia i file letti sono nel vostro computer. Il Wireless Media Stick ™ vede i file multimediali condivisi dai computer collegati in rete e li presenta al lettore multimediale USB, come se i file sono stati memorizzati localmente. 

      Fondamentalmente, il Wireless Media Stick ™ è un bridge di rete tra il computer e il lettore multimediale (TV, DVD, Blu-ray ™, console per videogiochi, stereo, cornice digitale, WDTV ™, O! Play ™ e molti altri) che è in grado di leggere file dalla porta USB del lettore.
      Vai completamente wireless con Google ™ Android ™ smartphone e tablet

      Dopo l'acquisto:                                                                                                                        Aperta la scatola la chiavetta è molto bella. L'ho configurata in windows 7 64bit. Si inserisce nel pc e viene riconosciuta in 1 minuto. Imposti la tua rete con chiave di cifratura (notare bene che il pc deve esser vicino al router almeno per la configurazione).                               Poi imposti username e password di windows.                                                                    Stacchi la chiavetta e la inserisci nel TV o nel lettore DVD con chiavetta usb (come ho fatto io) Navighi tra i 2 dischi riconosciuti (uno per i drivers ed uno di condivisione).Ora si trovano tutte le cartelle condivise in windows.       Pro:    veloce da accendere e riconoscere le cartelle, nessun copia ed incolla e buona velocità di flusso sia per le foto, sia per la musica e sia per i video in definizione standardContro: nessuno. Se avete poi una TV con usb integrata neanche accendete ulteriori apparecchi per vedere i file del vostro computer a decine di metri dalla televisione!Con 100 euro spedito e pagamento tramite paypal è a casa vostra! contattatemi se interessati.                                                                                      

      Lytro camera


      Lytro camera: prima scatti e poi metti a fuoco


      È finalmente in vendita la rivoluzionaria fotocamera Lytro che, grazie alla tecnologia “Light Field Camera”, ti permette di scattare foto all’impazzata e di metterle a fuoco in post produzione. 
       È un secolo che se ne parla e nel 1992 qualche ricercatore del MIT (Massachusetts Institute of Technology) realizzò anche un prototipo che non arrivò però mai nei negozi. Una fotocamera plenottica è in grado di registrare la luminosità, l’intensità e soprattutto la direzione di ogni singolo raggio di luce al momento dello scatto. Il vantaggio è che non devi preoccuparti di mettere a fuoco, e neanche badare troppo a tutte le altre impostazioni, perché te ne puoi occupare in un secondo momento. Le informazioni sono tutte memorizzate nell’immagine che puoi modificare a piacimento in fase di post-produzione sul computer.
       La rivoluzionaria fotocamera è disponibile in tre colori - rosso, grafite e blu elettrico - in vendita rispettivamente a 399 (8 GB pari a 350 scatti) e 499 dollari (16 GB pari a 750 scatti). Il design minimalista a parallelepipedo è molto originale e la Lytro è dotata di uno zoom ottico 8X 35-280mm equivalente con apertura costante f/2. Sul retro c’è un display touch per visualizzare e spostare il punto di messa a fuoco delle immagini appena scattate.  La batteria offre un’autonomia dichiarata di un paio di settimane.

      I’M Watch


      I’M Watch: orologio Android 

      In prevendita e già in offerta lancio a 249 invece di 299
      http://www.imshop.it/it-it/

      Dotato di schermo full touch screen da 1,55 pollici, la caratteristica che fa fare il salto di qualità a questo dispositivo è la presenza della connettività bluetooth. Infatti grazie a quest’ultima si potranno sincronizzare e visualizzare diverse informazioni sul piccolo schermo dell’orologio, dagli sms, alle notifiche alle e-mail. 
      Inoltre funge da vivavoce per fare e ricevere chiamate telefoniche a patto di avere un telefono con BT in tasca!
      Le funzionalità però non finiscono qua, infatti grazie all’integrazione con il market android si potranno ampliare a piacere le applicazioni installabili, anche se ovviamente ci saranno dei naturali limiti. Questi limiti non saranno comunque dovuti alla memoria integrata, visto che questa sarà già di 4 GB.
      che ne pensate?

      Post più popolari

      Elenco blog consigliati

      Contattami

      Nome

      Email *

      Messaggio *

      Follow by Email