Rivestimento interno tetto auto scollato

Più precisamente Camper!
Quando il rivestimento è in ottime condizioni può essere fissato senza doverlo sostituire.


L'interno di questi tipi di tessuti è poroso, tipo spugnetta. L'umidità ed il caldo con gli anni lo fanno cedere.
Inutili secondo me difficili e laboriosi sistemi di incollaggio. Per 2 motivi:
- cede di nuovo con il tempo
- l'uniformità di applicazione è difficile da ottenere, ottenendo quindi un tettuccio bozzoluto.

Come procedere allora?

- con 20-30 euro si compra una graffettatrice di alluminio



- cercando di essere simmetrici, ed usando come distanziatore la misura della graffettatrice, si applicano le puntine alla distanza di circa 10-15 cm


- l'umidità non le stacca e non le arrugginisce: l'alluminio si ossida, formando una patina bianca di Al2O3 (ossido di alluminio). Ma una volta che questa patina è "entrata" per qualche milionesimo di millimetro nella struttura dell'alluminio, non succede più nulla : è protetto per sempre. 
Il fenomeno (che succede anche per altri metalli) si chiama "passivazione"


Una volta terminata la posa delle  graffette, per evitare il riflesso al sole, si può applicare un puntino di silicone bianco o di millechioidi su ognuna di esse
In mezz'ora il lavoro è fatto!


Foto dalla zona abitabile



Post più popolari

Elenco blog consigliati

Contattami

Nome

Email *

Messaggio *

Follow by Email