Rivitalizzare Notebook vecchio di 10 anni

L'HP Pavilion dv1000 è un notebook rilasciata da Hewlett - Packard nel 2004. Originariamente soprannominato un " notebook per l'intrattenimento ", il computer portatile è stato rivolto a studenti e utenti domestici occasionali.

Caratteristiche tecniche:
CPU: Intel Centrino 1,4 GHz
LCD: Display 14" Widescreen (16:9) 1280 x 768 ( WXGA )
Ram: 1GB RAM DDR PC2100
Hard Disk: 60 GB
Unità ottica: Masterizzatore DVD+-R/RW DL 8X
Video: Intel Extreme Graphics 2 64 MB shared DDR + TV OUT
Connettività: Wi-fi integrato 802.11G, Lan integrata 10/100 Intel, Modem 56K v92
Audio: Conexant AC-link speaker integrati Harman Kardon
3 porte USB 2.0
1 Firewire
VGA per monitor Esterno
1 slot PCMCIA
Connettore Microfono e Doppio connettore per Cuffia frontali (ascolto contemporaneo)
Lettore di Schede 6 in 1 (SD-MS-MMC-SM-XD-MSPRO)
Telecomando per funzionalità Quick Play (possibilità di sentire musica e vedere DVD senza dover accendere il computer)
S.O. : Windows XP sp2 Home con licenza ,vario Software HP in dotazione
Batteria: ioni di litio durata 2 ore circa
Peso: 2.42 KG

Nel 2014 è di velocità obsoleta, con hard disk a 4500 giri.
 L'avvio richiede 3 minuti circa e la partenza dei programmi interminabile.
Cosa fare?
1- cambiare hard disk
2- dotarlo di un sistema operativo snello


Il cambio dell'hard disk
1- spegnere il pc e disconnetterlo dalla rete elettrica
2- capovolgerlo
3- svitare l'alloggiamento hard disk


 4- rimuovere l'hard disk ed il connettore ide



5- prendere un SSD ide da 2,5 pollici e collegarlo al connettore. Io ho scelto i kingSpec per il rapporto qualità prezzo

6- richiudere il tutto

Istallare il sistema operativo

Per non trovarmi in difficoltà con i drivers ho scelto windows Xp ed in particolare Windows Xp Faster. Da diversi anni installo questo sistema in PC con hardware molto datato (Parliamo anche di un Pentium III 1Ghz con 128Mb di RAM) e non ho mai riscontrato problemi. La stessa procedura di istallazione dura solamente 10 minuti, non richiede alcun seriale e al termine del processo viene addirittura mostrato un menù grazie al quale potremo selezionare diverse funzionalità aggiuntive (un hack per il WGA che rende il sistema genuino, ottimizzazioni per RAM, CPU, connessione ad internet e per il file system NTFS).
L'ISO  pesa solamente 200Mb, che a istallazione ultimata si trasformano in soli 700Mb di spazio occupato su disco. Sono stati integrati tutti gli aggiornamenti critici rilasciati da Microsoft sino ad oggi e la RAM occupata all'avvio è di soli 40\60Mb che diminuiscono ulteriormente disattivando Windows Update.Sono stati eliminati i vari drivers. L'utente dovrà quindi istallare i suoi al termine dell'istallazione del sistema operativo, scaricandoli dal sito della casa produttrice.Al sistema è stato tolto tutto. Il parco software contiene solamente l'essenziale: Internet Explorer 7, Blocco Note, Calcolatrice e il Paint. Le utilità di sistema invece sono: Pulitura disco, ripristino configurazione di sistema e l' utilità di deframmentazione dischi.Sono stati disabilitati tutti i servizi non necessari al normale funzionamento del sistema, gli effetti visivi, cancellati gli sfondi e gli screen saver. Al posto del tema classico "Luna" di XP (che comunque è possibile aggiungere manualmente scaricandolo da internet), troviamo lo stesso di Windows 9x\2000, il cosidetto "Stile Windows Classico".Vi lascio il link per il download 



DIVENUTA QUASI INTROVABILE VI CONDIVIDO LA MIA ISO!








Concerti download e streaming







TUTTI:

Alberto Sordi film in streaming

In blu i mancanti! Se qualcuno ha voglia di inviarmeli li aggiungo


Scipione l'africano, regia di Carmine Gallone (1937)
Il feroce Saladino, regia di Mario Bonnard (1937)
La principessa Tarakanova, regia di Mario Soldati (1938)
La notte delle beffe, regia di Carlo Campogalliani (1939)
Cuori nella tormenta, regia di Carlo Campogalliani (1940) (doppiato da Gualtiero De Angelis)
Le signorine della villa accanto, regia di Gian Paolo Rosmino (1942)
La signorina, regia di László Kish (1942)
Casanova farebbe così!, regia di Carlo Ludovico Bragaglia (1942)
I tre aquilotti, regia di Mario Mattoli (1942)
Giarabub, regia di Goffredo Alessandrini (1942)
Sant'Elena, piccola isola, regia di Renato Simoni e Umberto Scarpelli (1943)
Tre ragazze cercano marito, regia di Duilio Coletti (1944)
L'innocente Casimiro, regia di Carlo Campogalliani (1945)
Chi l'ha visto?, regia di Goffredo Alessandrini (1945)
Le miserie del signor Travet, regia di Mario Soldati (1945)
Il vento m'ha cantato una canzone, regia di Camillo Mastrocinque (1947)
Il delitto di Giovanni Episcopo, regia di Alberto Lattuada (1947)
Il Passatore, regia di Duilio Coletti (1947) (doppiato da Carlo Romano)
Che tempi!, regia di Giorgio Bianchi (1948)
Sotto il sole di Roma, regia di Renato Castellani (1948)
Circo equestre Za-bum (episodio Galop finale al circo), regia di Mario Mattoli (1949)
Mamma mia, che impressione!, regia di Roberto Savarese (1951)
Cameriera bella presenza offresi..., regia di Giorgio Pàstina (1951)
È arrivato l'accordatore, regia di Duilio Coletti (1952)
Lo sceicco bianco, regia di Federico Fellini (1952)
Totò e i re di Roma, regia di Steno e Mario Monicelli (1952)
I vitelloni, regia di Federico Fellini (1953)
Canzoni, canzoni, canzoni (episodio Io cerco la Titina), regia di Domenico Paolella (1953)
Lo scocciatore (Via Padova 46), regia di Giorgio Bianchi (1953)
Ci troviamo in galleria, regia di Mauro Bolognini (1953)
Un giorno in pretura, regia di Steno (1953) (anche sceneggiatura)
Due notti con Cleopatra, regia di Mario Mattoli (1954)
Tripoli, bel suol d'amore (conosciuto anche come I quattro bersaglieri), regia di Ferruccio Cerio (1954)
Il matrimonio, regia di Antonio Petrucci (1954)
Amori di mezzo secolo (episodio Dopoguerra 1920), regia di Mario Chiari (1954)
Tempi nostri (episodio Scusi, ma...), regia di Alessandro Blasetti (1954)
Gran varietà (episodio Fregoli), regia di Domenico Paolella (1954)
Allegro squadrone, regia di Paolo Moffa (1954)
Accadde al commissariato, regia di Giorgio Simonelli (1954) 1tempo  2 tempo 
Il seduttore, regia di Franco Rossi (1954)
Una parigina a Roma, regia di Erich Kobler (1954)
Un americano a Roma, regia di Steno (1954) (anche soggetto e sceneggiatura)
L'arte di arrangiarsi, regia di Luigi Zampa (1954)
Il segno di Venere, regia di Dino Risi (1955)
Buonanotte... avvocato!, regia di Giorgio Bianchi (1955) (anche sceneggiatura)
Un eroe dei nostri tempi, regia di Mario Monicelli (1955)
I pinguini ci guardano, regia di Guido Leoni (1955)
La bella di Roma, regia di Luigi Comencini (1955)
Faccia da mascalzone, regia di Raffaele Andreassi (1955)
Accadde al penitenziario, regia di Giorgio Bianchi (1955)
Bravissimo, regia di Luigi Filippo D'Amico (1955)
Piccola posta, regia di Steno (1955)
I pappagalli, regia di Bruno Paolinelli (1955)
Lo scapolo, regia di Antonio Pietrangeli (1955)
La città del cinema, regia di Vittorio Sala (1955)
Guardia, guardia scelta, brigadiere e maresciallo, regia di Mauro Bolognini (1956)
Mio figlio Nerone, regia di Steno (1956)
Mi permette, babbo!, regia di Mario Bonnard (1956)
Era di venerdì 17, regia di Mario Soldati (1956)
Arrivano i dollari!, regia di Mario Costa (1957)
Souvenir d'Italie, regia di Antonio Pietrangeli (1957)
Il conte Max, regia di Giorgio Bianchi (1957) (anche sceneggiatura)
Il medico e lo stregone, regia di Mario Monicelli (1957)
Il marito, regia di Nanni Loy e Gianni Puccini (1957) (anche soggetto e sceneggiatura)
Addio alle armi (A Farewell to Arms), regia di Charles Vidor (1957)
Ladro lui, ladra lei, regia di Luigi Zampa (1958) (anche sceneggiatura)
Fortunella, regia di Eduardo De Filippo (1958)
Domenica è sempre domenica, regia di Camillo Mastrocinque (1958) (anche sceneggiatura)
La vedova elettrica (Le septième ciel), regia di Raymond Bernard (1958)
Venezia, la luna e tu, regia di Dino Risi (1958)
Racconti d'estate, regia di Gianni Franciolini (1958) (anche soggetto e sceneggiatura)
Nella città l'inferno, regia di Renato Castellani (1959)
Il giovane leone (Oh, que Mambo!), regia di John Berry (1959)
Policarpo, ufficiale di scrittura, regia di Mario Soldati (1959)
Vacanze d'inverno, regia di Camillo Mastrocinque (1959)
Il moralista, regia di Giorgio Bianchi (1959)
Costa Azzurra, regia di Vittorio Sala (1959)
I magliari, regia di Francesco Rosi (1959)
La grande guerra, regia di Mario Monicelli (1959)
Il vedovo, regia di Dino Risi (1959)
Brevi amori a Palma di Majorca, regia di Giorgio Bianchi (1959)
Gastone, regia di Mario Bonnard (1960)
Il vigile, regia di Luigi Zampa (1960)
Tutti a casa, regia di Luigi Comencini (1960)
Crimen, regia di Mario Camerini (1960)
Il giudizio universale, regia di Vittorio De Sica (1961)
I due nemici, regia di Guy Hamilton (1961)
Una vita difficile, regia di Dino Risi (1961) 1t-2 tempo
Il commissario, regia di Luigi Comencini (1962)
Mafioso, regia di Alberto Lattuada (1962)
Il diavolo, regia di Gian Luigi Polidoro (1963)
Il boom, regia di Vittorio De Sica (1963)
Tentazioni proibite, regia di Osvaldo Civirani (1963)
Il maestro di Vigevano, regia di Elio Petri (1963)
Risate all'italiana, regia di (1964)
La mia signora, regia di Tinto Brass, Luigi Comencini e Mauro Bolognini (1964)
Il disco volante, regia di Tinto Brass (1964)
I tre volti (episodio Latin lover), regia di Franco Indovina (1965) (anche sceneggiatura) 
Quei temerari sulle macchine volanti (Those magnificent men in their flying machines, or: how I flew from            London to Paris in 25 hours and 11 minutes), regia di Ken Annakin (1965)
I complessi (episodio Guglielmo il dentone), regia di Luigi Filippo D'Amico (1965) (anche soggetto e sceneggiatura)
Thrilling (episodio L'autostrada del sole), regia di Carlo Lizzani (1965)
Made in Italy (2º episodio del 5º capitolo, La famiglia), regia di Nanni Loy (1965)
Fumo di Londra, regia di Alberto Sordi (1966)
I nostri mariti (episodio Il marito di Roberta), regia di Luigi Filippo D'Amico (1966)
Le fate (episodio Fata Marta), regia di Antonio Pietrangeli (1966)
Le streghe (episodio Senso civico), regia di Mauro Bolognini (1966)
Scusi, lei è favorevole o contrario?, regia di Alberto Sordi (1966)
Un italiano in America, regia di Alberto Sordi (1967)
Il medico della mutua, regia di Luigi Zampa (1968) (anche sceneggiatura)
Riusciranno i nostri eroi a ritrovare l'amico misteriosamente scomparso in Africa?,  (1968)
Amore mio aiutami, regia di Alberto Sordi (1969)
Nell'anno del Signore, regia di Luigi Magni (1969)
Il prof. dott. Guido Tersilli primario della clinica Villa Celeste.., regia di Luciano Salce (1969)
Contestazione generale (episodio Il prete), regia di Luigi Zampa (1970)
Il presidente del Borgorosso Football Club, regia di Luigi Filippo D'Amico (1970)
Le coppie (episodi La camera, regia di Alberto Sordi, e Il leone, regia di Vittorio De Sica) (1970)
Detenuto in attesa di giudizio, regia di Nanni Loy (1971)
Bello, onesto, emigrato Australia sposerebbe compaesana illibata, regia di Luigi Zampa (1971)
Roma, regia di Federico Fellini (1972) (apparizione non accreditata e in seguito tagliata al montaggio)
Lo scopone scientifico, regia di Luigi Comencini (1972)
La più bella serata della mia vita, regia di Ettore Scola (1972)
Anastasia mio fratello, regia di Steno (1973) (anche sceneggiatura)
Polvere di stelle, regia di Alberto Sordi (1973)
Finché c'è guerra c'è speranza, regia di Alberto Sordi (1974)
Il Casanova di Fellini regia di Gianfranco Angelucci e Liliana Betti (1975)
Di che segno sei? (episodio Il fuoco), regia di Sergio Corbucci (1975) (anche soggetto e sceneggiatura)
Un sorriso, uno schiaffo, un bacio in bocca regia di Mario Morra (1975)
Il comune senso del pudore (primo episodio), regia di Alberto Sordi (1976)
Quelle strane occasioni (episodio L'ascensore), regia di Luigi Comencini (1976)
Un borghese piccolo piccolo, regia di Mario Monicelli (1977)
I nuovi mostri (episodi Pronto Soccorso, Come una regina), regia di Mario Monicelli, (1977)
                                 link2 Episodio 8 censurato: pornodiva
Dove vai in vacanza? (episodio Le vacanze intelligenti), regia di Alberto Sordi (1978)
L'ingorgo, regia di Luigi Comencini (1979)
Il testimone (Le témoin), regia di Jean-Pierre Mocky (1979) (anche sceneggiatura)
Il malato immaginario, regia di Tonino Cervi (1979) (anche sceneggiatura)
Io e Caterina, regia di Alberto Sordi (1980)
Il marchese del Grillo, regia di Mario Monicelli (1981) (anche sceneggiatura)
Io so che tu sai che io so, regia di Alberto Sordi (1982)
In viaggio con papà, regia di Alberto Sordi (1982)
Il tassinaro, regia di Alberto Sordi (1983)
I bersaglieri, regia di Corrado Prisco (1983) - cortometraggio 1tempo 2 tempo
La vita comincia a..., regia di Ettore Scola (1983) - cortometraggio
Bertoldo, Bertoldino e Cacasenno, regia di Mario Monicelli (1984)
Tutti dentro, regia di Alberto Sordi (1984)
Sono un fenomeno paranormale, regia di Sergio Corbucci (1985) (anche sceneggiatura)
Troppo forte, regia di Carlo Verdone (1986) (anche sceneggiatura)
Un tassinaro a New York, regia di Alberto Sordi (1987)
Una botta di vita, regia di Enrico Oldoini (1988)
L'avaro, regia di Tonino Cervi (1990)
In nome del popolo sovrano, regia di Luigi Magni (1990)
Vacanze di Natale '91, regia di Enrico Oldoini (1991) (anche soggetto e sceneggiatura)
Assolto per aver commesso il fatto, regia di Alberto Sordi (1992)
Nestore, l'ultima corsa, regia di Alberto Sordi (1994)
Romanzo di un giovane povero, regia di Ettore Scola (1995)
Incontri proibiti, regia di Alberto Sordi (1998) - riedito nel 2002 col titolo Sposami papà

Il Magico Mondo Di Oz streaming e download





A spasso con i dinosauri streaming e download






Posizionare TV e antenna in camper

Ho comprato un'antenna da 9 pollici (ma si può crescere di dimensioni) con una normale antenna alimentata dal televisore in dotazione (tra le opzioni del televisore c'è la possibilità di togliere l'alimentazione all'antenna per montarne una diversa.


Ho praticato 2 fori al legno del ripiano. ed un foro ala parete dell'armadio.

La TV è fissata:
-  in basso da una listella di legno con vite centrale
- ed in alto dall'antenna stessa che esce dal legno, impedendole di cadere in avanti.

L'alimentazione del televisore è 12V con presa già predisposta alla parete


L'antenna deve arrivare sul tetto ed allora ho sfruttato lo scarico della stufa all'interno dell'armadio. Ho praticato un foro della tubatura ed ho fatto passare un corrugato fino a sotto il camino.
Intorno al foro ho passato del nastro americano, impermeabile e resistente fino ad 80 gradi.



 L'antenna quindi esce dal TV, passa attraverso la mensola, bloccandone la caduta in avanti, entra nel foro dell'armadio, attraversa il corrugato fino al tetto.



Sul tetto ho montate delle piastre in alluminio. Ho praticato 2 fori ed ho fissato alle piastre una placchetta di ferro su cui la calamita dell'antenna si fissa in modo incredibile




Ed infine un bel nastro americano a rivestire il ferro ed il filo "non adatto" ad esterni







Rivestimento interno tetto auto scollato

Più precisamente Camper!
Quando il rivestimento è in ottime condizioni può essere fissato senza doverlo sostituire.


L'interno di questi tipi di tessuti è poroso, tipo spugnetta. L'umidità ed il caldo con gli anni lo fanno cedere.
Inutili secondo me difficili e laboriosi sistemi di incollaggio. Per 2 motivi:
- cede di nuovo con il tempo
- l'uniformità di applicazione è difficile da ottenere, ottenendo quindi un tettuccio bozzoluto.

Come procedere allora?

- con 20-30 euro si compra una graffettatrice di alluminio



- cercando di essere simmetrici, ed usando come distanziatore la misura della graffettatrice, si applicano le puntine alla distanza di circa 10-15 cm


- l'umidità non le stacca e non le arrugginisce: l'alluminio si ossida, formando una patina bianca di Al2O3 (ossido di alluminio). Ma una volta che questa patina è "entrata" per qualche milionesimo di millimetro nella struttura dell'alluminio, non succede più nulla : è protetto per sempre. 
Il fenomeno (che succede anche per altri metalli) si chiama "passivazione"


Una volta terminata la posa delle  graffette, per evitare il riflesso al sole, si può applicare un puntino di silicone bianco o di millechioidi su ognuna di esse
In mezz'ora il lavoro è fatto!


Foto dalla zona abitabile



Problema sincronizzazione Onedrive in Windows 8.1

Dopo diverse peripezie sono riuscito a far rifunzionare ONEDRIVE!!!
Essenzialmente:1    aggiornare windows2Verifica che l'host del motore di sincronizzazione di OneDrive sia in esecuzione3    Disattivare l'antivirus (AVAST BLOCCA L'ULTIMO FILE DELLA SINDRONIZZAZIONE)

Verifica che l'host del motore di sincronizzazione di OneDrive sia in esecuzione

  1. Scorri rapidamente dal bordo destro dello schermo e quindi tocca Cerca.
    Se usi un mouse, posiziona il puntatore nell'angolo inferiore destro dello schermo, muovilo verso l'alto e quindi fai clic su Cerca.
  2. Nella casella di ricerca immetti Gestione attività e quindi nei risultati tocca o fai clic su Gestione attività.
  3. Se nella parte superiore della finestra non sono presenti schede, tocca o fai clic su Altri dettagli.
  4. Nella scheda Processi in Processi in background verifica che sia presente OneDrive Sync Engine Host.
In caso contrario, esegui i passaggi seguenti:
  1. Apri Esplora file e tieni premuto oppure fai clic con il pulsante destro del mouse su OneDrive nel riquadro sinistro.

  2. Tocca o fai clic su Proprietà e quindi sulla scheda Sicurezza.










  3. 3. Tocca o fai clic su Avanzate.
  4. Nella scheda Autorizzazioni verifica che siano presenti SYSTEM, Administrators e il tuo account Microsoft e che per ciascuno di essi il valore di Accesso sia impostato su Controllo completo.

  5. Se il tuo account Microsoft non è presente, tocca o fai clic su Aggiungi.
  6. Nella finestra Voci di autorizzazione per OneDrive tocca o fai clic su Seleziona un'entità.


  7. Immetti il tuo account Microsoft, quindi tocca o fai clic su OK. Il tuo account Microsoft verrà visualizzato accanto aEntità. (qui viene la parte difficile, ossia inserire il nome del proprio account !!!, sembra facile ma spesso siamo abituati a scegliere il nome da menu a discesa o selezionabili)

  8. Assicurati che l'opzione Tipo sia impostata su Consenti e l'opzione Si applica a sia impostata su La cartella selezionata, le sottocartelle e i file.

  9. In Autorizzazioni di base seleziona Controllo completo e quindi tocca o fai clic su OK.
  10. Nella finestra Impostazioni avanzate di sicurezza per OneDrive seleziona Sostituisci tutte le voci di autorizzazione degli oggetti figlio con voci di autorizzazione ereditabili derivate da questo oggetto, tocca o fai clic su Applica e quindi su OK. Il tuo account Microsoft verrà visualizzato nella scheda Sicurezza.

  11. Tocca o fai clic su OK e quindi riavvia il PC.
  12. Accedi di nuovo al PC, attendi alcuni minuti e quindi controlla se il processo OneDrive Sync Engine Host è in esecuzione.

Post più popolari

Elenco blog consigliati

Contattami

Nome

Email *

Messaggio *

Follow by Email